La Camera di Conciliazione Forense di Ancona

L’art. 18 del d.to l.vo n. 28/2010 prevede che i consigli degli ordini forensi possono costituire organismi presso ciascun Tribunale, avvalendosi di proprio personale e dei locali messi a disposizione dal Presidente del Tribunale.

L’Ordine degli Avvocati di Ancona è stato tra i primi in Italia, in un contesto ancor oggi connotato da spiccata diffidenza per il “nuovo che avanza”, a manifestare forte sensibilità ed apertura nei confronti di questo istituto, sostenendone con convinzione il progressivo radicamento nel tessuto sociale e nella cultura giuridica dei propri iscritti.

In questa previsione, è stato anche tra i primi a dotarsi di un proprio organismo di conciliazione, costituendo, all’indomani della legge delega sul procedimento di mediazione, una propria camera di conciliazione.

L’organismo, che ha sede presso i locali del Palazzo di Giustizia, è stato accreditato presso il ROC (Registro Organismi di Conciliazione) istituito presso il Ministero della Giustizia.

Con la mediazione si aprono forse le porte di un mutamento strutturale della Giustizia Civile e con l’istituzione della Camera di Conciliazione Forense gli avvocati dell’Ordine anconetano hanno inteso candidarsi come protagonisti di tale processo di rinnovamento.

Tutti i mediatori sono avvocati iscritti all’albo professionale ed hanno conseguito l’abilitazione allo svolgimento dell’attività conciliativa all’esito di un percorso formativo svolto da organismi abilitati ed iscritti nel registro dei formatori istituito presso il Ministero della Giustizia.

I mediatori accreditati presso l’organismo di mediazione sono stati inseriti in un apposito elenco consultabile sul sito web della Camera di Conciliazione Forense di Ancona.

LOGIN

Cerca nel sito
LINK UTILI